martedì 12 aprile 2011

La mia prima gara: la Strarona 6 km non competitiva

Dopo quattro mesi di allenamenti eccomi a commentare la mia prima "garetta": chi l'avrebbe detto anche solo lo scorso autunno? Io no di certo!
La tensione prima della gara era parecchia: "riuscirò a non farmi prendere dalla foga del momento, dall'andatura del gruppo, riuscirò a portarla a termine?" questi erano i miei pensieri.

Dopo quattro mesi ho nelle gambe i 6 km, non è la distanza a preoccuparmi, ma l'andatura, che se troppo elevata mi affatica eccessivamente le gambe e mi procura dolori e crampi, come mi era successo almeno due o tre volte nelle due settimane precedenti alla gara.
Sì, perché da quando sono sceso dal tappeto, e cioè 2/3 settimane fa, il mio problema è proprio questo: faccio fatica a contenere la velocità iniziale entro gli 8km/h e quindi dopo 2,5 km comincio a sentire male al muscolo tibiale anteriore.
Per questo motivo, prima della gara, ho fatto un bel riscaldamento, con corsette e tanto stretching. Ma la preoccupazione era tanta...
Alla partenza mi sono messo nelle retrovie ma l'andatura era comunque superiore a quella alla quale ero abituato. Verso la fine il muscolo tibiale anteriore sinistro si è infatti fatto sentire!
Il tempo finale è stato 38 minuti, per un'andatura di circa 9,5 km/h e 6,33 minuti al kilometro. Una velocità non poco superiore a quella che avevo nelle gambe durante gli ultimi allenamenti, che era di circa 8,25 km/h. Ma ce l'ho fatta! Camminando per qualche decina di metri 3 o 4 volte, verso la fine, ma ce l'ho fatta.
Una grande soddisfazione, visto che fino a quattro mesi fa non facevo nemmeno le scale per entrare in casa... e abito al primo piano.
Ora il prossimo traguardo è un'ora consecutiva a 10 km/h.

2 commenti:

Roberto Chiavolini ha detto...

bravo

GIAN CARLO ha detto...

Un piccolo passo per l'umanità ...un grande passo per te.

Posta un commento

Note al volo

27.01.17 4x1000 rec 2'15'' 4'47''
04.01.17 medio 5'26''
strada/tapis= x^1,07
Factor foot pod: 101.3%-0.979